27/07/2021 - Von der Leyen: "70% degli adulti Ue hanno ricevuto prima dose entro luglio, promessa mantenuta".

Il 56% è coperto con doppia dose. La presidente della Commissione europea: "variante Delta molto pericolosa, vaccinatevi".
 
L'Unione europea "ha mantenuto la parola. Il nostro obiettivo era proteggere il 70% della popolazione adulta (oltre 446 milioni di individui) con almeno una dose di vaccino a luglio. E già il 57% degli adulti ha la piena protezione della doppia vaccinazione". Così la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen. "Il processo di recupero ha avuto molto successo, ma dobbiamo mantenere lo sforzo. La variante Delta è molto pericolosa; chiedo quindi a tutti, a chiunque ne ha l'opportunità, di vaccinarsi".
 
."L'obiettivo del 70% della popolazione adulta dell'Ue completamente vaccinata non è stato ancora raggiunto" ha riconosciuto un portavoce dell'Esecutivo comunitario, a chi fa osservare che l'obiettivo originario di Bruxelles era raggiungere il 70% di immunizzati con le 2 dosi. "Ma la Commissione europea - ha evidenziato il portavoce - ha distribuito" nelle passate settimane "un numero sufficiente di dosi agli Stati membri per farlo".
Le proiezioni mostrano che raggiungeremo il nostro obiettivo di garantire una vaccinazione completa di almeno il 70% entro la fine dell'estate", ha commentato la commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides.
 
Ad oggi risultano 520,8 milioni di dosi consegnate ai 27 e 448,2 milioni quelle somministrate dagli Stati membri. Gli Stati membri stessi stanno incontrando resistenze tra le loro popolazioni tra chi non vuole vaccinarsi, ricorrendo anche al Green pass come strumento per convincere gli scettici, come stanno facendo Grecia, Francia e Italia. Dopo i primi numeri che parlano di un aumento effettivo del numero delle prenotazioni della prima dose, c’è speranza che nelle prossime settimane si vedano anche gli effetti sulla campagna vaccinale.