05/07/2022 - Svezia e Finlandia hanno firmato il Protocollo di adesione NATO.

Ora occorre la ratifica parlamentare di tutti i membri dell'Alleanza atlantica. Stoltenberg: "Giornata storica".
 
L'iter è ufficialmente avviato: a Bruxelles i 30 stati membri della NATO hanno firmato i protocolli di adesione di Svezia e Finlandia. Le richieste di adesione verranno ora inviate alle capitali dell'Alleanza per l'approvazione legislativa. Estonia e Paesi Bassi sono stati i primi ad attivarsi, ma l'approvazione parlamentare in Turchia potrebbe ancora creare problemi per la loro inclusione definitiva come membri. I partner Ue, prima ancora che NATO, hanno convocato i rispettivi organismi legislativi per iniziare sin da subito il procedimento di discussione e voto, rispondendo all’invito del segretario generale della stessa Alleanza atlantica, Jens Stoltenberg, di “fare in fretta”.
 
L’invasione russa dell’Ucraina ha provocato un rapido cambio di atteggiamento dei Paesi Nordici e Baltici, in particolare quelli confinanti con la Russia. La percezione della minaccia costituita da Mosca ha portato Helsinki e Stoccolma ad abbandonare la storica neutralità in politica estera e a rivoluzionare l’approccio negli ambiti di difesa e sicurezza. La risposta svedese e finlandese all’invasione dell’Ucraina si è tradotta in un avvicinamento all'Alleanza atlantica. E nelle scorse settimane le forze militari dei 2 stati hanno preso parte a esercitazioni congiunte con gli altri membri NATO.
 
Ogni nazione dell'Alleanza ha sfide e procedure legislative diverse da affrontare, e potrebbero essere necessari ancora diversi mesi perché i 2 Paesi diventino membri ufficiali. La scorsa settimana, il leader turco Recep Tayyip Erdogan aveva avvertito che Ankara potrebbe ancora bloccare il processo se Helinki e Stoccolma non riuscissero a soddisfare pienamente la richiesta della Turchia di estradare una lista di nomi sospettati di legami con il PKK curdo o con la rete di Fetullah Gulen, accusato del fallito colpo di Stato del 2016 in Turchia.
 
Con la firma dei protocolli di accesso "inizia il processo di ratificazione" da parte degli alleati, che presto sarà composta da 32 membri dopo che Finlandia e Svezia faranno ufficialmente parte dell'Alleanza. "Questa è una giornata storica per la Nato, per la Svezia e per la Finlandia: insieme saremo più forti e le nostre popolazioni più sicure", ha dichiarato Stoltenberg a margine dell'evento tenutosi a Bruxelles.
 
Ad oggi i 2 Paesi scandinavi sono di fatto già entrati a far parte della NATO. In quanto partner stretti, hanno già partecipato ad alcune riunioni concernenti questioni che li riguardavano immediatamente. Come invitati ufficiali, inoltre, possono partecipare a tutte le riunioni degli ambasciatori, anche se non hanno ancora diritto di voto.